Subentro nel contratto di locazione

La normativa regionale prevede la possibilità di subentro nel contratto di locazione in caso di decesso dell’intestatario, di divorzio o separazione legale, di scioglimento della convivenza di fatto ed in caso di abbandono dell’alloggio da parte del titolare del contratto di locazione.
Chi subentra nella posizione giuridica dell’intestatario deve dimostrare che conviveva con lo stesso al momento della sua morte o del suo trasferimento, che faceva parte del nucleo familiare risultante dall’anagrafe e deve inoltre possedere i requisiti prescritti dall’art. 19 del Regolamento per l’edilizia sovvenzionata. L’ordine secondo il quale le persone rimaste nell’alloggio possono subentrare nell’intestazione del contratto di locazione è il seguente:
a) il coniuge superstite o il convivente more uxorio;
b) i figli
c) gli ascendenti di 1° grado
d) l’ospite definitivo.
La richiesta di subentro potrà essere presentata utilizzando un apposito modulo predisposto dall’Ater.
In caso di abbandono dell’alloggio per poter presentare domanda di subentro dovranno essere trascorsi 6 (sei) mesi dalla data del trasferimento anagrafico. Nel frattempo dovrà essere data comunicazione all’ATER dell’avvenuto trasferimento compilando il modulo scaricabile dal sito o ritirabile presso l’ufficio Canoni Inquilinato dell’Azienda.
L’inquilino subentrante, verificata la permanenza dei suddetti requisiti ed accertata la regolarità dei pagamenti, dovrà sottoscrivere l’accettazione di subentro nel contratto previo  adeguamento della cauzione e pagamento dell’imposta di registro quando dovuta. 

 

 

Il modello deve essere indirizzato all'ufficio Canoni Inquilinato con le seguenti modalità:

           via FAX al n.  0434 - 522069

           via E-mail info@ater.pn.it

           via PEC protocollo@pec.ater.pn.it

           via posta indirizzata  ATER di Pordenone via Candiani 32

           consegna a mano allo sportello n. 5 CANONI INQUILINATO in orario di ricevimento al pubblico

 

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio Canoni-Inquilinato

 

Addetti: Rossella Cicuto (0434 223363)

Responsabile: Cristina Bortolussi (0434 223362)

Dirigente Gestione Patrimonio e Contabilità Generale